Luciano Ligabue: libro “Fuori e dentro il borgo” – 1997


LIBRO: FUORI E DENTRO IL BORGO (1997)
I LIBRI SCRITTA DA SCRITTI DA LUCIANO LIGABUE

Scritto da Fuori e dentro il borgo” è il primo e per ora unico libro scritto da Luciano Ligabue, uscito nelle librerie italiane a ridosso del successo ottenuto con “Buon compleanno Elvis”, ma soprattutto con il doppio cd live “Su e giù da un palco”… si tratta di una raccolta di 43 racconti scritti dal cantante romagnolo in momenti e circostanze diverse… tanto da poterne trovare alcuni che narrano storie bizzarre, legati in qualche modo al buonumore… altri più riflessivi, maggiormente meditativi su problemi e momenti particolari deI Liga ma non solo. Il filo conduttore di tutte le storie raccontate da Ligabue è il borgo, il luogo dove il cantante ha coltivato le prime aspirazioni, dove è cresciuto e al quale è rimasto inevitabilmente legato… la scrittura è quella del racconto popolare, della “storia orale”, mentre i protagonisti sono personaggi che riescono in un modo o nell’altro a costruirsi da se il proprio mito, indipendentemente dal fatto che siano compagni di bevute, ragazzi del borgo oppure grandi registi o cantanti!!

Emerge la consapevolezza di Luciano che forse senza tutti i personaggi apparentemente “privi di significato”, bizzarri ma non necessariamente importanti… probabilmente anche lui stesso ora sarebbe diverso; ed è per questo che il racconto sfuma nel diario e il diario, quando il cantante è lontano dal borgo, ritorna facilmente nel racconto… in un alternarsi di storie “minime” ed altre “tragiche”, come l’omicidio del padre di Tito, che stuprava la figlia; la brutta fine di Freccia; quel che è successo alla Cianciulli; il ricordo dello scrittore più famoso del borgo, morto tre piani sopra la casa dell’allora piccolo Luciano. Concludo con una citazione dalla presentazione del libro:

“Perchè questo è il borgo: racconto e memoria, memoria e racconto, e per questo il cantante sa cosa lo aspetta quando vi torna. Se stesso, lo aspetta. Se stesso, e le strade, la gente, perfino le cose, che lo guardano e lo interrogano non meno delle persone, e i “42 sassi” che gli appartengono di diritto, secondo il rigoroso calcolo fatto da Mandrake e Valvoline in un lungo, noioso pomeriggio invernale”

Scritto da : Luciano Ligabue
Edito da : Baldini Castoldi Dalai
Pagine: 179
Anno di uscita: 1997
EAN: 9788860731456

RITORNA A VISIONARE TUTTI I LIBRI SCRITTI DA LUCIANO LIGABUE

Commenti

commenti

Mi chiamo Giuseppe Spitaleri e seguo Luciano Ligabue fin da quando ero bambino. Ragioniere e tecnico informatico per lavoro, travel blogger e fotografo per passione. Pubblico i miei articoli/album fotografici sul mio blog www.giuseppespitaleri.com , ho visitato 40 Stati diversi negli ultimi 8 anni e uno Stato de facto” come la Transnistria. Brand Ambassador per diverse aziende italiane e internazionali.